Lo spazietto

Napoli (e il Vomero o, ancor meglio la collina di Giano) si sa è “ville de culture”. Lo Spazietto, orgogliosamente “autoctono” si è allineato di buon grado a detta vocazione.
Educato e … grato, all’alba del suo quarto anno di vita, nel ringraziare i carissimi “spaziettisti” stanziali e itineranti , desidera accompagnarli a visitare la rassegna/vetrina estate 2017.
Fungerà da apri pista la musica con Mimmo Maglionico e il suo recentissimo album (Mille Vote Meglio Briganti). Ancora, la musica troverà asilo con la poliedrica Caterina Pontrandolfo e il coro “Le Voci di Massabielle” del maestro Spinelli. Poi: teatro(poteva mancare?) Con il sorprendente gruppo de “I Cuore a Sud”, “Gli Appassionati” di Ersilia Di Palo, Francesca Vitelli (ricordate Franca Valeri?), umorista finissima, accompagnata dalla sua illustratrice, la pittrice Maria Siricio. Cambiando…musica, il tema del carcere (femminile) addolcito dalle danze orientali di Annalisa Virgili e raccontato in un suo volume. Fa la sua comparsa i il cartaceo, il buon vecchio libro. La letteratura con un nostro vecchio amico Silvio Perrella e il suo (di gran successo) recentissimo volume “Insperati incontri”, non da meno il romanzo “Magari domani resto” di Lorenzo Marone e il pamphlet “Chi tene sante, va imparaviso”, di Claudio Pennino.
Infine la Serao o meglio “Donna Matilde”e ancora musica con la chitarra di Franco Manuele.

Un “grazie” a tutto tondo alle “maestre di casa”, nostre amiche carissime Ginella Palmieri e Clotilde Punzo”, agli storici sponsor che ci seguono con entusiasmo e ad Antonia Grippa che ci ha fatto conoscere il te. Tutto con l’apporto indispensabile della V Municipalità.
E allora: si va a cominciare …

 

Prossimi Appuntamenti: